Falloplastica di allargamento


Cos’è

L’intervento ha lo scopo di aumentare la circonferenza del pene, come risposta ad un’esigenza di tipo psicologico o estetico del paziente.
 

Tecnica chirurgica

La tecnica consiste nell’iniezione sottocute di materiale di riempimento che aumenti il volume del membro senza comprometterne la funzionalità.
La soluzione più affidabile prevede l’utilizzo di materiale adiposo prelevato dallo stesso paziente: in base alla tecnica di Coleman, il grasso asportato viene successivamente sottoposto a processi di lavaggio e centrifugazione per rendere l’impianto più stabile e limitare il riassorbimento.
L’intervento di “lipopenostruttura combinata” unisce due tecniche utilizzate per la purificazione e l’attecchimento del grasso e si articola in 4 fasi:

  1. asportazione con micro-cannule di materiale adiposo da addome e/o fianchi o dalla zona sovra pubica (con vantaggioso effetto estetico e visivo);
  2. purificazione del grasso mediante procedura di Coleman, che permette di eliminare le componenti impure (sangue, olio, materiale di infiltrazione), rendendo il prodotto più stabile;
  3. utilizzo della metodica innovativa PRP (Platelet Rich Plasma), che consiste nel miscelare il grasso purificato con il gel di piastrine ottenuto da un semplice prelievo ematico del paziente. Il PRP rende ancora più stabile il grasso e ne migliora quindi ulteriormente l’attecchimento e la disposizione uniforme al di sotto della cute, riducendo i rischi di asimmetrie e/o nodularità;
  4. impianto uniforme del grasso nello spazio sottocutaneo del pene, mediante due millimetriche incisioni alla base del pene.

Viene di solito impiantata una quantità di grasso lievemente superiore a quella necessaria in considerazione del probabile moderato riassorbimento nei mesi successivi. Il risultato è durevole, ma si tratta comunque di una metodica ripetibile ogni qualvolta lo si ritenga opportuno.
Con questa metodica combinata i risultati sono molto spesso estremamente soddisfacenti: nella maggior parte dei casi si ottiene un aumento della circonferenza (misurata allo stato di riposo) di circa il 30%.

 

Durata dell’intervento e post-operatorio

La lipopenostruttura combinata è una metodica chirurgica semplice e veloce, decisamente la meno invasiva e la più sicura: si effettua in anestesia locale, dura circa 30-40 minuti, non lascia cicatrici visibili e la dimissione può avvenire entro poche ore dall’operazione. Già dal giorno successivo si potranno riprendere tutte le attività, anche sportive, ad eccezione di quella sessuale, per la quale occorrerà attendere almeno 30 giorni, per assicurare un attecchimento uniforme.
 

Quando intervenire

Questa procedura chirurgica può essere eseguita in tutti quei casi in cui esiste un reale disagio psicologico riguardante una presunta inadeguatezza delle dimensioni del pene.

Approfondisci

Non è il trattamento che stai cercando? Parti dalle tue esigenze.