Biorivitalizzazione


Cos’è

Il trattamento di bioristrutturazione cutanea consiste nell’inoculazione di una sostanza rivitalizzante al fine di aumentare la tonicità del derma ed ottenere un miglioramento dell’aspetto cutaneo mediante l’attivazione dei fibroblasti.

 

Tecnica

La sostanza iniettata durante il trattamento è composta da acido jaluronico, soluzione acida ed ipertonica di aminoacidi, glicosaminoglicani e bicarbonato di sodio; è riassorbibile e pertanto il turgore esitante dal trattamento sarà temporaneo.
Il trattamento prevede l’esecuzione di tante piccole iniezioni in tutto il viso: il paziente potrà avvertire un lieve fastidio e, al termine della seduta, una sensazione di turgore dovuta al richiamo di acqua prodotto dall’acido ialuronico.

 

Durata dell’intervento e post-operatorio

I protocolli di trattamento prevedono generalmente una seduta ogni quindici giorni per quattro volte, sospensione per due mesi ed eventuale ripetizione del ciclo in base alle necessità.
Gli effetti benefici sul viso dei pazienti sono apprezzabili dopo un ciclo di sedute, variabile a seconda delle condizioni di partenza della cute trattata.
Al termine del trattamento, il paziente dovrà evitare l’esposizione solare diretta ed eventuali sedute abbronzanti con lampade UVA.

 

Quando intervenire

Il trattamento di biorivitalizzazione può essere eseguito al comparire dei primi segni di invecchiamento cutaneo. La riduzione dell’idratazione, la formazione di piccole rughe, ad esempio nelle regioni perioculari e frontali, rappresentano problemi indicati per la terapia rivitalizzante.
I risultati apprezzabili saranno una cute più luminosa, più vitale, con una migliore texture, anche se gli effetti potranno risultare più o meno evidenti a seconda della risposta individuale, variabile da paziente a paziente.

Approfondisci

Non è il trattamento che stai cercando? Parti dalle tue esigenze.